Puglia
Italian English French German Portuguese Russian Spanish
Trekking.jpg

Il Salento è un mix di mostre culturali, concerti ed eventi di vario genere.

 
Da qualche anno a questa parte, alcune associazioni locali organizzano dei trekking, vale a dire delle passeggiate a piedi alla scoperta dell’entroterra di antichi borghi.
 
Per quest’anno, la prima meta è Acaya, l’affascinante località del Salento, sita nel comune di Vernole, in provincia di Lecce.
 
Sei invitato a partecipare e anche se non sei del Salento, ma ti appassionano queste escursioni alla scoperta della storicità e delle tradizioni, non puoi assolutamente mancare!
 
Magari puoi scegliere di soggiornare presso un B&B o affittare un appartamento nella zona, o se, data l’occasione ti andrebbe di conoscere anche il Salento Barocco, perché non optare per un alloggio a Lecce?
 
Se ci pensi, Lecce dista solo 13 km da Acaya e offre efficienti mezzi di trasporto per raggiungere in tutta comodità la cittadina in cui si terrà il trekking. Le soluzioni sono varie: dai trilocali, alle strutture storiche, dai residence agli hotel.
 
Se approfitti delle offerte last minute che ti propongono gli hotel a Lecce, vedrai che risparmierai tantissimo sulla tua vacanza nel Salento. Inoltre tutti gli hotel ti garantiranno la massima ospitalità e sono pronti ad offrirti pacchetti personalizzati.
 
Per il trekking, ci troviamo il giorno 12 Febbraio alle ore 10:00 ad Acaya. Lungo un percorso di 18 km ammireremo la città in tutte le sue caratteristiche.
 
Dapprima osserveremo il suggestivo centro abitato a forma ortogonale che fu completamente ristrutturato e fortificato con robuste mura, torrioni e bastioni nel primo 1500 da Giangiacomo Dell’Acaya, feudatario di Acaya. Le mura sono quasi quadrate e sono rinforzate agli angoli da baluardi.
 
Successivamente ci recheremo presso l’antica dimora in cui abitava la famiglia che diede il nome alla cittadina. Secondo delle fonti, questa famiglia era originaria della Grecia ed era giunta in Italia nel periodo in cui governava Carlo I.
 
Poi proseguiremo alla riscoperta del feudo che Carlo I affidò a tale famiglia. Questo feudo si trova lungo un caratteristico viottolo che anticamente collegava Acaya con Otranto.
 
Dopo, continueremo a passeggiare fino ad arrivare al Castello di Acaya che si erge dal baluardo sud-ovest delle mura che circondano il centro abitato. Di forma quadrilatera, terminato nel 1536 stando ad una epigrafe posta su un bastione,  il castello presenta stemmi della famiglia lungo tutte le mura e una sala ennagonale arricchita da fregi. Il castello è stato ristrutturato nel 2008 ed è stato più volte sede di mostre architettoniche di eccellenti autori.
 
Infine visiteremo la chiesa greca, risalente al IX secolo, che è stata scovata sotto il castello. Nella chiesa vedremo come le pareti siano interamente adornate con rappresentazioni affrescate.
 
La passeggiata terminerà intorno le ore 16:00.
Ovviamente non dimenticarti di indossare scarpe comode e abbigliamento sportivo, di portare in uno zainetto l’acqua, l’occorrente per il primo soccorso, la macchina fotografica e qualcosa da sgranocchiare a pranzo.
 

Ti aspettiamo, non mancare!

Visitor counter, Heat Map, Conversion tracking, Search Rank






Italia Itinerari - La migliore risorsa per i tuoi viaggi

Naviga sul sito e pubblica i tuoi Itinerari. Cerca la migliore meta per le tue vacanze. Se vuoi scoprire di più su ItaliaItinerari.it naviga nella sezione "Come Funziona"