Italian English French German Portuguese Russian Spanish

roma

  • romaTrovare un B&B in zona Roma Centro non è facile come sembra: Roma è una città che vive di turismo 365 giorni all'anno, quindi bisogna fare attenzione ai periodi di disponibilità; il centro città è costituito da vari quartieri, pertanto occorre identificare bene la zona che permette di visitare la città nella maniera più comoda e agevole possibile; infine, aspetto non poco rilevante è il rapporto tra la qualità del servizio offerto e il prezzo.
    Il mio partner ed io cercavamo un B&B in centro a Roma per passare un weekend nella "città eterna" e, navigando in rete, ci siamo imbattuti dell' Hospitales del Pellegrino, un B&B nel quartiere Trastevere, un punto di partenza ideale per la nostra avventura romana!
    Raggiungere la struttura è stato semplicissimo, in quanto dista soli 200 metri dalla stazione di Trastevere: appena arrivati, siamo stati accolti con tanti sorrisi e cordialità. Il check in è stato rapido e indolore: abbiamo consegnato i nostri documenti, ritirato le chiavi e ci siamo diretti verso la nostra stanza. Uno dei punti di forza di questa struttura è sicuramente la cura dei dettagli e dell'arredamente delle proprie stanze: sono disponibili 2 tipologie ("Barocco" e "Romantic"), il cui stile è tipicamente romano, con quadri alle pareti e mobili antichi, quasi a voler catapultare l'ospite al tempo fastoso dei papi! Le stanze non sono solo finemente arredate, ma anche funzionali: tv a schermo piatto e connessione internet WI-FI gratuita (cosa non da poco, vista l'arretratezza in materia che regna in Italia) sono solo alcuni dei molteplici comfort disponibili. La pulizia è impeccabile, con biancheria di qualità e sempre profumatissima!

  • Roma, grazie alle sue bellezze architettoniche, ai suoi quartiromaeri, alle sue vie storiche e ai suoi monumenti rappresenta tra le località più belle al mondo da visitare. Ogni anno milioni di turisti passeggiano per le sue strade, frequentano le sue trattorie tipiche, scoprono la bellezza dei suoi scorci e i resti di quella che fu un tempo la capitale di un impero immenso. Ciascun visitatore, italiano o straniero, generalmente già programma in anticipo quali sono i posti o i monumenti da visitare, quindi tappe "obbligate" che si devono o dovrebbero fare. Tuttavia, spesso, per la fretta di visitare e guardare più cose possibili, si "saltano" alcune o si tralasciano altre, che in realtà meriterebbero più che uno sguardo o una visita veloce. In tutto questo, un fattore fondamentale è anche l'ubicazione o la scelta della dimora nella capitale, infatti ci sono alcuni Hotel Roma che, per la loro posizione, permettono agevoli spostamenti e quindi più tempo libero per girovagare per la città. Consigliamo quindi alcune cose da fare per conoscere davvero la capitale e le sue bellezze. Considerando che siamo ancora nell'anno giubilare e che tante sono le chiese belle da visitare, si potrebbe fare un tour per quelle più o meno famose: partendo dalle splendide basiliche di San Giovanni in Laterano e di San Paolo fuori le Mura per arrivare fino alla chiesa di San Pietro in Vincoli, che racchiude la magnifica e celeberrima statua del "Mosé" di Michelangelo. In altre città si potrebbe vederlo solo in un museo e dietro pagamento di un biglietto, mentre a Roma è possibile ammirare i suoi straordinari quadri quando si vuole ed anche gratuitamente. Parliamo di Caravaggio, che "mostra" le sue celebri opere in alcune chiese cittadine. In particolare, nella chiesa di S.Maria del Popolo, vi si trovano due bellissimi quadri: "La crocifissione di S.Pietro" e "La conversione di S.Paolo". Nella chiesa di S.Luigi dei Francesi, si possono ammirare "Il martirio di S.Matteo", "S.Matteo e l'angelo" e "Vocazione di S.Matteo". Infine, nella chiesa di S.Agostino, si trova "La Madonna dei Pellegrini".

  • 11Si chiama Lazio e si legge Parchi Divertimento. Si, perché negli ultimi anni, la regione che ospita la capitale d’Italia ne ha visti nascere ben 4: Rainbow Magicland, Cinecittà World, Zoomarine e Hydromania.

    Il Rainbow Magicland

    Il più conosciuto (ed anche il più grande) è il Rainbow Magicland di Valmontone, con ben 38 attrazioni e 4 teatri dove ogni giorno vi si svolgono numerosi spettacoli. Nonostante sia il parco giochi più importante del Lazio, a causa della sua giovane età non si può ancora paragonare agli altri parchi più “anziani” e prestigiosi presenti sul territorio nazionale. Parlo di Gardaland e di Mirabiliandia. Però il piccolo promette davvero molto bene ed ogni anno viene ingrandito con l’introduzione di nuove attrazioni.

    In questo 2016, ha avuto il privilegio di essere il primo parco giochi europeo ad avere tra le sue attrazioni un Roller Coaster virtuale, grazie all’impiego di speciali “visori” da indossare prima di salire sul mitico “Olandese Volante”.

    Il parco giochi di Valmontone ha come tema principale la magia ed è attorno ad essa che si sviluppano tutte le attrazioni presenti. Non a caso la sua mascotte è il Gattobaleno ed i personagi che riscuotono maggior successo sono le Fatine Winx nel loro stupendo castello.

  • View of saint Peter basilica from a roofProclamato a sorpresa da Papa Francesco nel Marzo 2015, il Giubileo straordinario, in seguito dedicato dallo stesso Pontefice alla "Misericordia", ha preso il via l'8 Dicembre 2015 e si concluderà il 20 Novembre 2016. Questo evento, tanto importante per tutti i cattolici, in genere si svolge ogni 25 anni e permette a coloro che lo effettuano l'espiazione dei propri peccati, a condizione che si varchi la soglia di una porta santa, ci si confessi e si faccia la comunione. Per coloro che effettueranno un pellegrinaggio nella Capitale, sono stati previsti degli itinerari particolari (quattro complessivamente), che toccheranno le principali basiliche cittadine ma anche chiese secondarie o comunque "giubilari" (che sono San Salvatore in Lauro, Santa Maria in Vallicella o "Chiesa Nuova" e San Giovanni Battista dei Fiorentini). Tutti i percorsi avranno come meta finale prima Castel Sant'Angelo e poi la basilica di San Pietro. Una volta scelto un comodo hotel per gruppi a Roma, non resta che intraprendere l'itinerario a noi più congeniale o bello tra questi quattro: - Primo e Secondo Itinerario (Cammino Papale e Cammino della Misericordia): partono ambedue dalla Basilica di S.Giovanni in Laterano per raggiungere quella di S.Pietro (e viceversa) passando per via dei SS.Quattro, Colosseo, via dei Fori Imperiali, il carcere Mamertino, Campidoglio, largo di Torre Argentina, piazza di S.Maria sopra Minerva, piazza Navona, Castel Sant'Angelo e S.Pietro. Due le varianti esistenti: quella che passa per via dei Banchi Nuovi, quindi la chiesa di S.Maria in Vallicella oppure quella che passa per via dei Coronari e quindi la chiesa di S.Salvatore in Lauro.

  • 5481288261 7de58f0c95 zSe vai a Roma per conoscere la città e disponi di tre soli giorni per visitarla, avrai il dubbio su cosa andare a vedere di imperdibile, sapendo in anticipo che non ti sarà possibile recarti in tutti i luoghi meritevoli di essere ammirati.

     

    Beh, visitare Roma in 3 giorni è un'impresa ardua. Ecco quindi un itinerario che si snoda in tre giorni.

    Fondamentale premessa è quella che si tratta di generiche situazioni che non tengono conto ne di gusti, ne di interessi ma che suddivide in aree tematiche quelle che possono essere le visite da effettuare.


    Primo giorno: Roma Caput Mundi
    La Roma dei Cesari merita di essere conosciuta in modo particolareggiato. I retaggi di quella che - leggenda narra- fu una città nata dal solco di un aratro è presente negli innumerevoli luoghi che testimoniano le varie fasi di una delle più famose città del mondo.

     

    Il Foro Romano, l’Anfiteatro Flavio (il Colosseo), le Terme di Caracalla e il Teatro Marcello sono delle mete che non possono essere evitate prima di raggiungere la strada consolare romana dell’Appia Antica dove sono presenti ancora i lastroni del pavimento originale, la Tomba di Cecilia Metella e vari cippi marmorei di epoca imperiale.

  • 10383896 312338828957207 4280795087895590675 nLa primavera in arrivo fa venire voglia di viaggiare. Tra le mete predilette per i wek end di primavera ovviamente spicca Roma. Cosa fare a Roma? Le ipotesi di itinerario sono tante e differenti. Andiamo con ordine.

    Personalmente per godere al meglio della città ho prenotato un bed and breakfast Roma scegliendo una bella struttura a Trastevere in modo da potermi muovere liberamente in una delle zone più tipiche della Capitale.

    Transtevere cuore antico di Roma ricco di piazze da non perdere. Una marea di piccoli locali, trattorie e quanto altro sono pronte a far conoscere al turista la Roma vera, quella dei cibi casarecci e del sorriso sempre pronto. Un soggiorno a Transtevere non può prescindere da un ottimo pranzo o una splendida cena con un antico sapore dei prodotti hand made che solo a Roma si possono trovare.

Visitor counter, Heat Map, Conversion tracking, Search Rank






Italia Itinerari - La migliore risorsa per i tuoi viaggi

Naviga sul sito e pubblica i tuoi Itinerari. Cerca la migliore meta per le tue vacanze. Se vuoi scoprire di più su ItaliaItinerari.it naviga nella sezione "Come Funziona"