Emilia Romagna
Italian English French German Portuguese Russian Spanish
Sono moltissime le località di interesse artistico e culturale ricomprese in un ridotto raggio di chilometri con epicentro la Val Tidone. E come ottima base di partenza per lanciarsi alla scoperta di queste bellezze citiamo l’Agriturismo Piacenza, ubicato a Ziano Piacentino sulle prime colline sopra i dinamici e laboriosi borghi di Castel San Giovanni e Borgonovo.
 
Ad esempio, non molto distante dalla città di Piacenza, poco più di 10 chilometri, merita una visita il Castello di Paderna, tipico castello di pianura, circondato da un fossato, ed oggi in parte trasformato in podere agricolo coltivato con il metodo dell'agricoltura biologica. 
 
Attualmente anche utilizzato come residenza padronale può essere visitato nel fine settimana oppure su prenotazione.
 
Di origine molto antica, è infatti già citato con certezza in documenti di pochi decenni successivi all’anno mille, si presenta imponente e severo con le sue massicce torri quadrangolari ed il duplice ponte levatoio.
 
Costruito ad un’altitudine di circa ottanta metri sul livello del mare nel comune di Pontenure, tra le sue mura è inglobata la piccola e misteriosa chiesa di Santa Maria: costruita prima dell’anno Mille, con pianta a croce greca, è un perfetto cubo costruito sul multiplo del numero tre. Al centro di essa è stato misurato un potente campo magnetico naturale. 
 
Ma non è tutto: tra le vecchie mura del Castello, infatti, vagherebbe ancora l’ombra del “Confalonieri”, uno sventurato che trasportato nelle prigioni di Paderna vi trovò la morte con violenza. Secondo le leggende che si raccontano in loco, le strazianti urla del poveretto si poterono udire  distanti sino “ad un tiro di balestra”.
 
All’esterno delle mura si trova invece la chiesa parrocchiale di San Pietro, con facciata di stile barocco ma anch’essa risalente all’anno mille.
 
Molto interessante la manifestazione fiera-mercato "FRUTTI ANTICHI "  promossa in collaborazione con il FAI di Piacenza, in cui sono esposti molteplici varietà di frutti, piante e fiori, tra cui essenze antiche e dimenticate e che è possibile acquistare insieme a prodotti della campagna di alta qualità.
 
Vi è inoltre uno spazio dedicato alla didattica per bambini, mentre nei cortili del parco sono presenti produttori biologici, e altri artigiani con i loro prodotti.
 
Durante questa manifestazione che si tiene ogni anno nei primi giorni di ottobre, il parco del Castello si trasforma in una variopinta fioritura di rose, ortensie, dalie, orchidee, e negli antichi cortili diventano un grande mercato dove vivaisti, agricoltori, artigiani, mettono in mostra i loro saperi antichi, i prodotti della terra e delle loro mani.
 
Merita una visita perché può essere un'occasione per una giornata in famiglia diversa dal solito.
 
 
 
 
 
 
 
contentmap_plugin
made with love from Joomla.it - No Festival

Pubblicita (3)







Italia Itinerari - La migliore risorsa per i tuoi viaggi

Naviga sul sito e pubblica i tuoi Itinerari. Cerca la migliore meta per le tue vacanze. Se vuoi scoprire di piĆ¹ su ItaliaItinerari.it naviga nella sezione "Come Funziona"