torre e trabucco porticelloLa costa che va da Manfredonia a Rodi Garganico è sicuramente una delle più belle d'Italia. Le alte falesie calcaree, circondate dal verde della macchia mediterranea ed interotte da affascinanti calette e spiagge, offrono anche scenari culturali inaspettati: i Trabucchi e le Torri Costiere.
I trabucchi,antichi strumenti di pesca in legno, sono diffusi sopratutto  lungo la costa che va da Vieste a Peschici. I Trabucchi sono ormai considerati il simbolo della storia garganica, e fortunatamente, grazie al lavoro di appassionati e alla tutela del Parco Nazionale del Gargano, molti di essi sono ancora in funzione. Purtroppo molti trabucchi sono andati distrutti con il tempo, ma rimangono, oltre che sulle coste, anche nell'anima di artigiani e artisti locali che ne hanno fatto soggetto privilegiato delle loro opere. Gli enormi tronchi di pino d'aleppo sono testimoni di un antico passato, quando l'ingegno e il mare costituivano la primaria fonte di cibo.
 Accumunati dalla stessa sorte dei trabucchi, anche le torri di avvistamento si ergono a custodi della memoria e della costa del Gargano.  La loro costruzione avvenne dopo il 1564, quando in seguito all'ennesimo attacco dei pirati saraceni, fu stabilita la costruzione delle torri in collegamento visivo l'una con l'altra
A causa della costante minaccia di incursioni da parte di pirati saraceni, nel 1564 fu stabilita la costruzione di dieci torri in corrispondenza di posti strategici della costa del Gargano, quasi tutte in collegamento visivo l’una con l’altra. Le torri, con una peculiare pianta quadrangolare, hanno un’altezza di circa 12 metri,  con un terrazzo in cima che serviva per le segnalazioni (fumo o fuoco, a seconda se il pericolo fosse giunto di giorno o di notte). Una volta avvistata una minaccia, le torri potevano comunicare tra loro e far arrivare l'allarme ai borghi di Vieste, Peschi e Rodi Garganico. Ancor oggi presenti, le torri sono quasi tutte in buono stato. Una delle più suggestive è quella che si trova pochi chilometri a sud di Vieste, a San Felice, che nasconde il bellissimo arco naturale dall'omonimo nome. Altra torre degna di nota è quelle di Porticello, tra Vieste e Peschici, a pochi passi dalla spiaggia di Scialmarino, dove la torre e il trabucco formano una coppia che ci ricorda le origini umili di questa terra meravigliosa.