altQuanto è bella la Puglia!

Le meravigliose spiagge che risplendono al sole accarezzate dolcemente dalle onde del mare cristallino e limpido, l’azzurro del cielo, la verde macchia mediterranea, i profumi e i sapori, si fondono armoniosamente per regalare a questa regione un aspetto unico e speciale.

Durante le tue vacanze in Puglia di sicuro avrai potuto godere di tutto ciò e poi cosa c’è di meglio di una vacanza tra mare, natura incontaminata e tradizioni folcloristiche?

Hai letto proprio bene…tradizioni folcloristiche! Perché non lo sapevi?

La Puglia è ricchissima, piena fino alla punta del tacco dello stivale di eventi, sagre, concerti musicali, manifestazioni culturali…c’è davvero di tutto e di più. Dal musical del famoso burattino di legno, ai divertenti spettacoli di cabaret di noti gruppi locali, alle feste patronali e poi ci sono una miriade di sagre, come la sagra della melanzana, del pane, del pesce fritto o dell’anguria.

E proprio parlando di sagre, oggi ne ho scoperta una che anche io non ne conoscevo l’esistenza, nonostante sono una salentina.

Sto parlando della sagra de lu “Paninu d’a Zita”. Questa sagra, per me una novità, è tenuta a Minervino di Lecce nei primi di Giugno ed è stata organizzata per rievocare una tradizione antica risalente ai nostri bisnonni.

Si racconta che ai tempi del Dopoguerra i matrimoni non erano come oggi che si “spende e spande” in lungo e in largo per garantire una buona e invidiabile riuscita alla propria cerimonia, prima il banchetto consisteva nell’offrire ai propri invitati un panino imbottito di mortadella, dei lupini per antipasto, un buon bicchiere di vino, dolcetti fatti a casa e lo spumone alla fine del banchetto, come torta nuziale.
 
E tu, la conoscevi questa manifestazione? Allora perché aspettare, scegli la Puglia per le tue vacanze e ti garantisco che trascorrerai una vacanza incredibilmente stupenda!