locomotive_jazz_festival_lecce.jpg

Il 30 aprile prossimo, in molte città di Italia, si festeggerà il primo appuntamento con la Giornata Internazionale Del Jazz, una manifestazione istituita dalla Conferenza Generale dell'Unesco nel novembre 2011.

Anche Lecce si prepara a questa importante espressione della cultura jazz, voluta ed istituita con lo scopo di sensibilizzare la comunità nazionale ed internazionale sulle virtù del jazz; una scienza musicale in grado di trasformarsi in strumento educativo e veicolo di pace e di sollecitare il dialogo, la cooperazione e l’unione tra le persone.

L’iniziativa è stata organizzata dal “Locomotive Jazz Festival”, la libreria “Liberrima” in collaborazione con numerosi partner e con il patrocinio del Comune di Lecce.  
Ricco e fitto il cartellone di appuntamenti che arricchiranno e caratterizzeranno l'intera giornata.
 
Si parte alle ore 11.00 presso il caffè “All'Ombra del Barocco” con un gustoso dibattito-aperitivo sul tema "Il jazz e la musica in Italia, in Puglia" al quale parteciperanno Paolo Perrone (Sindaco di Lecce) e tanti importanti esponenti della politica, della cultura e della musica italiana e salentina.  
 
Alle 17.00, il dibattito lascerà il posto all'incontro letterario con Nicola Gaeta (giornalista della rivista "Musica Jazz") per la presentazione del suo ultimo libro "Una preghiera tra due bicchieri di gin. Il Jazz italiano si racconta”, al quale parteciperanno importanti giornalisti e musicisti di nota fama.
 
Alle 21.00 invece tutti al Teatro Romano di Lecce dove si terrà il concerto “Puglia Jazz Factory & Guest”, uno spettacolo che vedrà l’esibizione di Raffaele Casarano e Gaetano Partipilo al sax, Mirko Signorile al piano, Marco Bardoscia al contrabbasso, Fabio Accardi alla batteria, con la voce jazz di Maria Pia De Vito (biglietti 10 euro).
 
In tarda serata un doppio appuntamento con Le Jam del Birdland,  le jam session jazz  nate dal cuore pulsante del Locomotive Jazz Festival che si esibiranno gratuitamente presso il caffè All'Ombra del Barocco e Vite Vinotecheria Musicale a Nardò.
 

Che dire ancora una volta Lecce, si impone all’opinione pubblica con un nuovo trend turistico che la vede svincolarsi dai panni, sempre più stretti e oramai desueti, di meta turistica estiva, per abbracciare abiti più consoni alla suo status culturale, una tendenza che la vede protagonista attiva e propositiva sul piano nazionale forte anche delle numerose strutture ricettive di altissima qualità e le importanti offerte last-minute che rendono economicamente accattivante un soggiorno nella penisola salentina.

Joomla SEF URLs by Artio