terra santaSe il giorno più bello della nostra vita è stato anni fa, l’emozione di poter rinnovare le nostre promesse di matrimonio in Terra Santa, nel luogo del primo miracolo di Gesù, è stata altrettanto forte. Per questa celebrazione, che si tiene nella piccola chiesa dell’Ottocento circondata da un bel paesaggio naturale, siamo arrivati a Cana in una splendida mattina di primavera, durante il nostro pellegrinaggio in Terra Santa. La cerimonia è stata modesta e piena di significato: rinnovare le promesse di matrimonio dove si sono celebrate le Nozze di Cana per noi ha significato mettere il nostro amore eterno di fronte al Signore, chiedendo a Lui la forza di superare ogni difficoltà. La giornata è proseguita con una visita al piccolo museo sotto la chiesa, dove sono conservate giare simili a quelle usate all’epoca di Cristo.

L’indimenticabile esperienza era solo una delle tappe di un intenso pellegrinaggio di otto giorni dedicato ai Luoghi Santi della Vergine Maria, iniziato con la città di Sepphoris, in Galilea, luogo di natale della Madre del Signore. Centro del pellegrinaggio è stato Nazareth, la città dove Gesù trascorse l’infanzia e dove noi abbiamo pernottato presso una struttura francescana. Ci siamo immersi nella spiritualità della Basilica dell’Annunciazione, che sorge sul luogo dove l’Arcangelo Gabriele apparve alla Vergine, visitato la casa di San Giuseppe e terminato la giornata con una visita all’interessante Centro Internazionale Maria di Nazareth.

Il quarto giorno siamo partiti per la Giudea, visitando le tre chiese di Ain Karem, luogo dell’incontro di Maria con Elisabetta, per poi spostarci a Betlemme, dove abbiamo trascorso una giornata dedicata ai Luoghi Santi legati alla nascita di Nostro Signore. Il nostro pellegrinaggio termina con due giorni nella Città Santa di Gerusalemme, dove abbiamo trascorso un intenso pomeriggio di meditazione nei santuari del Monte degli Ulivi, rivivendo le ultime fasi della vita del Salvatore. Nella Città Vecchia ci siamo fermati a pregare e riflettere nei luoghi della Passione del Signore, dalla Via Dolorosa alla Basilica del Santo Sepolcro, per poi recarci alla Chiesa della Dormizione di Maria, dedicata all’assunzione in cielo della Vergine. Un pellegrinaggio in Terra Santa coinvolgente ed intenso, che abbiamo scelto tra le tante proposte che ci hanno fatto i volontari ai Associazione pro Terra Sancta, un’ONG con sede a Gerusalemme che supporta l’opera dei frati francescani di Terra Santa con progetti sociali e culturali. L’organizzazione no-profit fornisce un importante supporto ai pellegrini che vogliono vivere un’autentica esperienza di fede, una full-immersion nella spiritualità della Terra Santa.