Liguria
Italian English French German Portuguese Russian Spanish
Il centro storico di Genova, visto dall'alto - 3.0 out of 5 based on 3 votes

centro storicoA partire dalla fine degli anni ’80, quando Genova si preparava a festeggiamenti delle Colombiadi, ovvero i 500 anni dalla scoperta dell’America, anno 1992 dunque, il centro storico di Genova, immenso dedalo di vie intrecciate in un infinito saliscendi, ha iniziato una lenta, ma tutt’oggi interminata, rinascita. Nel 2004 poi, anno in cui la città è stata insignita del prestigioso ruolo di Capitale Europea della Cultura, ulteriori lavori di riqualificazione lo hanno reso sempre più appetibile e conosciuto tra i turisti di tutto il mondo. Si tratta del centro storico più esteso d’Europa, che, dopo essere stato il centro del potere ai tempi in cui la città era davvero la Superba, torna ad essere il fulcro della vita della città.
Per gettare un primo sguardo e farsi un’idea d’insieme del centro storico e dell’intero profilo della città, si può passare sulla strada sopraelevata, una controversa arteria che, pur  garantendo un punto di vista unico ed un rapido attraversamento della città, non è propriamente gradevole alla vista e, cosa assai peggiore divide la città dal suo mare, molti sono i progetti che la vogliono abbattuta, ma ancora nessuna alternativa è stata considerata altrettanto valida per la mobilità cittadina. Il primo impatto, imboccando la sopraelevata dall’uscita autostradale di Genova Ovest, si ha con una serie di grattacieli costruiti negli ultimi anni nel quartiere ponentino di Sampierdarena, una volta cuore dell’ormai defunta industria pesante genovese ed italiana. In rapida successione apparirà ai vostri occhi la ‘mitica’ Lanterna, simbolo di Genova e tutt’oggi faro attivo per la navigazione. Subito dopo, affacciato sul porto adibito alla navigazione civile, ecco il moderno Terminal Traghetti, punto d’imbarco per le decine di migliaia di turisti che da Genova salpano verso Sardegna, Corsica, Sicilia, Spagna e Tunisia.


Continuando a percorrere la sopraelevata ecco apparire la stazione marittima, un elegante edificio in stile liberty risalente al primo novecento, anni della grande emigrazione che da qui vide salpare milioni di persone dirette in America. Il bellissimo palazzo Doria Pamphili, appartenuto al celebre ammiraglio Andrea Doria e che ospitò Carlo V d’Asburgo e Napoleone Bonaparte, per citare solo i più importanti personaggi storici che vi alloggiarono, si trova giusto di fronte alla stazione marittima. Subito dopo, sulla sinistra, introdotto dal campanile romanico della Commenda di Prè, che un tempo apparteneva all’ordine dei cavalieri di Malta che qui accoglievano i pellegrini provenienti da tutta Europa, diretti in Terra Santa, inizia il grande centro storico. Sul lato destro, il mare ed i suoi colori che si insinua nella moderna struttura del Porto Antico, sede del famosissimo Acquario, ma anche del nuovo Museo del Mare e della Navigazione, nonché area ricca di ristoranti e bar. Sul lato opposto, proseguendo, ecco il palazzo reale dei Savoia e, preceduta da porta dei Vacca, una delle quattro porte di accesso alla città medievale, la ripa a maris, splendida palazzata di epoca medievale dotata di un antico porticato dall’atmosfera arabeggiante. In successione; piazza Caricamento con palazzo San Giorgio, che fu la sede della prima banca europea oltre che prigione in cui fu incarcerato Marco Polo, che qui dettò il suo Milione a Rustichello da Pisa. Uscendo qui dalla sopraelevata e trovando un parcheggio in zona, può finalmente iniziare uno dei tanti itinerari che rispondono alla domanda classica: cosa vedere a Genova?

contentmap_plugin
made with love from Joomla.it - No Festival
Visitor counter, Heat Map, Conversion tracking, Search Rank






Italia Itinerari - La migliore risorsa per i tuoi viaggi

Naviga sul sito e pubblica i tuoi Itinerari. Cerca la migliore meta per le tue vacanze. Se vuoi scoprire di più su ItaliaItinerari.it naviga nella sezione "Come Funziona"