News
Italian English French German Portuguese Russian Spanish
Brindisi, un tour alla scoperta delle sue bellezze architettoniche - 5.0 out of 5 based on 1 vote

Scrigno di tesori architettonici, artistici e naturali, la Puglia presenta diverse realtà cittadine che meritano una visita, per scoprirne ed ammirarne le bellezze. Tra queste vi è senz'altro Brindisi, che riesce ad offrire ai propri visitatori non solo edifici e monumenti di magnifico pregio, ma anche una eccellente gastronomia, fatta di sapori mediterranei. Non solo nella città, ma anche in provincia, tanti sono infatti i locali tipici o i ristoranti di Cisternino, fino ad arrivare ad Ostuni, passando per Fasano, in cui poter degustare diverse prelibatezze, tra cui la deliziosa Osteria Sant'Anna. Prima di assaporare i piatti tipici tuttavia si consiglia un tour per il magnifico capoluogo, per vedere e visitare le tante bellezze architettoniche che riesce ad offrire ai turisti italiani e stranieri.

  

Considerate uno dei simboli della città, le colonne romane poste nei pressi del porto si presume siano originarie dei primi secoli dopo Cristo. Sebbene non si sia ancora compresa chiaramente la loro funzione, si pensa fossero destinate ad essere un riferimento visivo per i naviganti dell'epoca. Delle due colonne originarie, tuttavia soltanto una si è conservata fino ai nostri giorni. Quella superstite, alta poco meno di 19 metri, evidenzia decorazioni con foglie di acanto e alcune figure mitologiche a mezzo busto.

 

Il castello Aragonese o "rosso" (per via del tipo di materiale utilizzato nella sua edificazione di colore rosso appunto) è situato sull'isola di S.Andrea, nella zona meridionale della città. Costruito nel XV° secolo, nel corso dei secoli ha visto modificazioni, crolli e riedificazioni. Di questa magnifica struttura, particolari sono i due baluardi realizzati (uno tondo verso la città, l'altro triangolare verso il mare) ed il suo piccolo porto interno.  

 

Tra gli edifici religiosi meritevoli di una visita, vi è senz'altro la cattedrale cittadina o basilica di S.Giovanni Battista. Consacrata negli ultimi anni dell'XI° secolo, sebbene definitivamente realizzata nel successivo XII°, rappresenta un magnifico esempio di stile Romanico pugliese, anche se, a causa di devastanti terremoti avvenuti nel corso del tempo, di originario ne conserva soltanto la planimetria basilicale. Al suo interno sono inoltre presenti le spoglie di S.Teodoro d'Amasea, oltre ad alcuni frammenti di un pavimento risalente agli ultimi decenni dell'XI° secolo.

 

Particolare invece è il cosiddetto "Portico dei Templari", una struttura di origine medievale costituita da due arcate gotiche, presumibilmente databile intorno al XII-XIII° secolo. Sebbene sia stata considerata connessa ad una chiesa appartenente ad un vecchio ordine medievale situata in zona, questa costruzione faceva parte in realtà del primo ed antichissimo palazzo arcivescovile cittadino. Al giorno d'oggi, questo portico funge da entrata al museo Ribezzo, dove tra l'altro è possibile ammirare diversi reperti risalenti proprio al Medioevo.       

contentmap_plugin
made with love from Joomla.it - No Festival
Visitor counter, Heat Map, Conversion tracking, Search Rank






Italia Itinerari - La migliore risorsa per i tuoi viaggi

Naviga sul sito e pubblica i tuoi Itinerari. Cerca la migliore meta per le tue vacanze. Se vuoi scoprire di più su ItaliaItinerari.it naviga nella sezione "Come Funziona"